Passa ai contenuti principali

Anteprima del mio prossimo libro!



Buon 2020 a tutti!
Come state?
Io benissimo, e oggi voglio annunciarvi l’anteprima del mio prossimo libro che uscirà per San Valentino (magari anche qualche giorno prima!).

Di cosa parlerà?
“La villa sul lago perduto” racconterà la bella, struggente e tormentata storia d’amore fra Terence e Chester ma di più non vi dico altrimenti che gusto c’è?

Vi lascio solo un piccolo estratto:

“L’anonima utilitaria grigia di seconda mano che Terence aveva acquistato presso l’officina del vecchio Bill, spendendo una piccola parte dei soldi che aveva messo da parte con fatica lavorando duramente per quasi quattro anni, singhiozzò un paio di volte prima che il suono incerto del motore si trasformasse in un ruggito.
L’auto sfrecciò attraverso la lunga strada polverosa che dal suo piccolo paese conduceva dritta verso la grande interstatale che arrivava fino a Portland.
Mentre costeggiava la gigantesca distesa di erba verde a lui tanto familiare, il ragazzo non poté fare a meno di chiedersi dove finivano le acque del lago, quelle acque misteriose che ogni estate sparivano per poi tornare come sempre a riempire la conca durante la stagione fredda.
Forse non andavano perdute, per essere poi rimpiazzate dalle nuove piogge.
Forse quelle acque compivano viaggi immensi, percorsi preclusi agli sguardi delle persone che vivevano a Lost Lake, per poi riaffiorare nuovamente in superficie sul far dell’estate.
Terence sentì gli occhi riempirsi di lacrime ma non invertì il senso di marcia, strinse le mani sul volante per infondersi coraggio e premette con forza sul pedale dell’acceleratore.
Anche lui in quel momento si sentiva come le acque del lago, mentre si allontanava da Lost lake.
Erano accadute troppe cose, era tardi per rimediare.
Terence avvertì suo malgrado qualche lacrima sfuggirgli dagli occhi e si maledisse per quella sua inutile debolezza.
Basta ripensamenti, basta rimpianti! Era un uomo, adesso, e come tale doveva comportarsi.
Aveva preso la sua decisione, non avrebbe mai più fatto ritorno a Lost Lake, di questo era sicuro, tanto valeva smettere di sentirsi in colpa.
Doveva guardare al futuro.
E poi che senso avrebbe avuto tornare a Lost Lake? Che senso avrebbe avuto continuare a vivere in un luogo che non sentiva più suo, senza i suoi amici e senza Chester?
Terence respirò profondamente, spingendo con maggiore forza il pedale dell’acceleratore.”

A presto e segnatevi il titolo del libro!



Commenti

Francesco Abate ha detto…
Complimenti.
Allora oltre agli auguri di buon anno, ti lascio un grande "in bocca al lupo" per questa nuova avventura letteraria.
Baci.
Buona lettura ha detto…
Bravissima!
Francesca A. Vanni ha detto…
Complimenti per la tua prossima pubblicazione!
Ti sei dimenticata l'estratto :-)
Ti abbraccio.
Melinda Santilli ha detto…
Ciao, scusa se passo solo per un breve saluto ma ho l'influenza :-(
Buon anno!
Olivia Hessen ha detto…
Grazie a tutti voi per i commenti.
@Francedca: hai ragione, provvedo!
@Melinda: guarisci presto!
Sugar Free ha detto…
Augurissimi!!!!
Olivia Hessen ha detto…
@Sugar Free
Grazie!

Post popolari in questo blog

Ecco il mio ultimo libro: "La villa sul lago perduto"

Segnalazione per il Giorno della Memoria: "La lunga strada verso te" di Francesca A. Vanni