Passa ai contenuti principali

Cose dell'altra blogsfera



Io non sopporto gli haters, i bulli, gli stupidi gradassi in generale.
Oggi voglio parlarvi di uno di questi perché questo stupido essere insulso si è permesso di fotografare un mio commento e postarlo dicendo a tutti che io (e altri blogger, alcuni dei quali non conosco e altri invece seguo) lo molesto e che mi fregio di un’identità falsa per dare fastidio alla blogsfera.
Chi è questo malato di mente?
M.M., il blogger più infantile e stupido che abbia mai visto.
Lui e le sue migliori amiche C.T. (premetto, mi ero iscritta al suo blog in passato pensando fosse un bel posto dove stare, ma quando leggi che una blogger ne insulta altri, manda a fan… chi non è d’accordo con lei e fa allusioni sessuali nemmeno fosse una maitresse, allora quel blog e quella blogger non fanno per me) e M. (che parla sempre a sproposito, ecco perché non seguo nemmeno più lei) si divertono da un po’ di tempo (tanto tempo, ho spulciato il blog di M. e non è la prima volta che solleva queste pagliacciate da buffone) a prendere di mira una mia amica scrittrice. (adesso c'è anche il finto bookblogger di nome "I R..." che prima invece si era finto anche lui una vittima. No, era tutta una gran palla per dare altra corda al "gran capo" M.).

Avevo espresso in forma privata, quest’estate, il mio appoggio nei confronti di questa signora ingiustamente presa di mira e pensavo che tutto si fosse giustamente esaurito perché in genere le calunnie hanno le gambe corte.
Invece no!
M.M. ritorna a rompere le scatole a tutti e che fa?
Mi tira in mezzo con uno screenshot dove ho commentato sulla questione dei veri clone blogger (che poi sono grafici computer, mica persone con tanti account, questo lo sa chiunque ha un po’ di esperienza di computer grafica tranne M.) e insulta.

Ma la vogliamo ripassare la lista da lui stesso scritta (e da me fotografata, perché il signore ha il vizio di scrivere una cosa, negarla e darti pure della tr**a perché lui ha ragione e tu no) per entrare di fatto fra i clone blogger?

-Devi tenere la vita privata separata da quella web, non devi essere su fb e se ci sei essere riservato: questo è il punto cruciale. Essendo M. uno sfigato che fuori dal web non è nessuno e si realizza solo facendosi gli affari altrui, se qualcuno non lo se lo fila o vuole restare tranquillamente anonimo allora lui gli si getta addosso come un cane rabbioso.
Perché? Perché il giullare del web vive solo le vite degli altri, una sua non ce l’ha.


-Devi appunto stare lontano da fb e stare su gplus perché si sa che gplus è falso (parole sue).
Fate anche caso a questa frase: se li sentite solo via e-mail e non vogliono darvi altri contatti -appellandosi sempre alla privacy- allora probabilmente avete a che fare con un clone-blogger, con uno di questi blogger "anonimi".
Nel mondo normale questa frase è da denuncia, perché NON È NORMALE pretendere i dati sensibili di qualcuno e costringerlo con tante belle minacce a fornirli.

-Devi avere una storia difficile alle spalle o magari vivere all’estero.
Io sono una ragazza fortunata, non ho sfighe addosso e vivo in Italia.
Però ci sono tante persone che usano i social e i blog per parlare di sé, sfogarsi o cercare aiuto e queste persone che magari vivono anche all’estero possono avere storie sfortunate alle spalle.
Sono false per questo o M. dà riprova di quanto è stupido?
Ah, ho poi scoperto che molte persone con delle vite difficili lo seguono (lui ricambia) ma con le sue amiche le chiama sfigate o depresse croniche.

-Devi avere blog con grafica simile, avatar magari simili, magari andare in ferie nello stesso periodo, moderare i commenti e postare anche solo un giorno la settimana o quando ti gira.
E allora?
Uno non può andare in ferie quando il capo glielo concede (di solito luglio o agosto, caro M., a meno che come te non sei un disoccupato che si ammazza di pippe), non può moderare i commenti (è anche utile, fra l’altro, per evitare spam o stupidi come te) o prenotare un post perché ti gira storto l’amico che sta nei pantaloni?

-Devi gettare l’esca per farti seguire.
Detto da uno che ha più di 400 follower e che con le sue amiche va a rompere a tutti le scatole iscrivendosi e chiedendo “mi segui” o “non ti fermerai qui solo per commentare” questa affermazione vacilla. 

-Devi avere a che fare col mondo dell’editoria, specie con gli ebook!!!
Okay, io sono una scrittrice (e un archivista, non un medico come sostiene quella stupida di C.T. che un cece in bocca non se lo tiene mai) e un sacco di gente che frequento scrive e si occupa di libri, facendo un gran bel lavoro.
Sono tutte persone false, sono tutte la stessa persona che M. accusa da luglio?
O è Moz un fallito, magari anche nel campo editoriale, che si rosica per l’invidia?

-(Ultima aggiunta di ottobre) devi essere donna femminista e lesbica.
Ahi M., qui caschi male, OMOFOBO CHE NON SEI ALTRO.
Io sono lesbica dichiaratissima, vivo con la mia compagna e non ho timore dei VERMI come te che odiano le donne (forse perché non te la danno?) specialmente quelle omosessuali.
Sei tu che hai dei problemi.


Soprattutto è quest’ultima parte a convincermi dell’infermità mentale del soggetto e dei suoi amici che lo seguono come pecore fedeli (ah, gente, a proposito: se anche io vi molesto tutti i giorni o lo dimostrate tirando fuori mail e commenti, o siete solo degli sparacaz...).

Fatemi capire: lui e i suoi amici possono infastidire le altre persone ma quando poi qualcuno dice “basta” o li manda a quel paese allora è cyberbullismo?
No, è FACCIA DI BRONZO, M.: la tua e quella dei tuoi amici che nascondete i coltelli dietro la schiena e poi fate i santarellini.

Bene, cosa voglio dire con questo?
Che io con persone del genere non voglio avere niente a che fare, che mi ha fatto incazzare essere stata trascinata dentro questa storia e che penso di loro esattamente quello che FaviJ dice nel suo video (specialmente nel ritornello).

Commenti

Mirtillo14 ha detto…
Io ho letto qualche cosa a proposito su alcuni blog ma non so dire niente di più preciso, non conosco il soggetto di cui parli, conosco Claudia e Mariella ma con loro non ho mai avuto problemi . Il consiglio che ti posso dare io è quello di andare per la tua strada e di non lasciare che ti coinvolgano in queste cose. Scrivi quello che ti senti di scrivere e stai lontana da chi non ti apprezza, troverai altre persone che apprezzano ciò che dici. Non scoraggiarti. Ciao e forza.
Mirtillo14 ha detto…
Non vedo più il mio commento. E' in moderazione, giusto ? Ciaoo
Lucrezia Ruggeri ha detto…
Ho letto tutto, anche come ha portato pure me dentro la sua penosa storia da dodicenne cretino qual è.
Adesso lo segnalo come si deve, e poi postosul mio profilo il tuo post e quello di Francesca.
Questo hater bullo deve darci un taglio.
Melinda Santilli ha detto…
Io ho lasciato perdere Moz anni fa, quando ho scoperto grazie a degli amici sinceri che si divertiva a prendere in giro me, un mio caro amico che ora non c'è più e altra gente su fb e nelle sue pagine "segrete" che condivide coi suoi amici meschini come lui.
Ignoralo, così vivrà rodendosi il...
Francesca A. Vanni ha detto…
Mi dispiace che Moz e la plebaglia abbiano preso di mira te e anche altri miei amici, ma era inevitabile visto che nelle loro menti chi non è loro servo è un fake.
Hai fatto bene a scrivere questo post, ma ora ignorali tutti quanti proprio come mi hai consigliato di fare.
Tu vali di più, cara amica.
Olivia Hessen ha detto…
@ZeroZero
Nel caso di queste persone penso che sia solo per il gusto di fare i bulli, basta vedere che ha ricopiato come un bambino dell'asilo il mio post per "replicare colpo su colpo".
La cosa più divertente è leggere che lui non mi ha mai infastidita né bullizzata... eh no, allora fotografare i commenti di una persona che non si conosce nemmeno e metterla in un calderone di "fake/clone blogger" dicendo che è una, cento persone tutte false non è bullizzare o infastidire?
Secondo Moz no.
Lasciamolo perdere, come hai detto tu: Haters gonna hate - stay strong :)
Olivia Hessen ha detto…
@Mirtillo14
Il tuo commento era in moderazione, ormai dovresti saperlo.
Mirtillo, io non sono Francesca, sono un po' più dura e diretta di lei quindi ti chiedo: ma a gioco che stai giocando?
Come ti permetti di scrivere che non sai e non capisci quando nel suo post Moz non fa altro che diffamare persone come Francesca A. Vanni (il suo principale obiettivo), me (perché non si fotografa un mio commento e mi si sbatte dentro una cosa di cui non faccio parte) e tante altre persone, tutta gente di cui lui ha deliberatamente fotografato post e commenti per sputtanarli (anche gente che conosci tu) e tu lo commenti anche!
Ti vedo, so che passi sul suo blog, poi vieni qui e mi dici che non sai?!
Scusa ma non sono scema e certo che ignorerò queste persone.
Olivia Hessen ha detto…
@Lucrezia Ruggeri
Gente così non si ferma, si diverte troppo.
Bisogna lasciarla perdere.
Olivia Hessen ha detto…
@Melinda Santilli
Lo ignorerò, no problem.
Olivia Hessen ha detto…
@Francesca A. Vanni
Grazie tesoro, un abbraccio.
Mirtillo14 ha detto…
Scusa se mi permetto di fare una precisazione e poi non tornerò più sull'argomento, ma il tuo commento, nei miei confronti, mi ha un pò infastidito.
Sono un'insegnante vicina alla pensione, tanto per darti un'idea della mia età. Io di bulli in miniatura, nel mio lavoro, ne ho incontrati diversi, nel mondo del blog , fino ad ora no.
Se li ho incontrati, non me ne sono accorta.
Ne so poco niente di cyberbullismo, di profili falsi, ecc.. non mi ero mai interessata a queste cose e non mi interesso neppure ora perchè ho pure dei problemi familiari ben più gravi.
Il blog è un passatempo e cerco solo amicizia, non voglio sostenere nè le parti di uno , nè quelle dell'altro.
Ho commentato diversi post di Mariella e Claudia perchè non ci ho trovato niente di male.
Sono passata dal blog di Moz ieri, dopo molto tempo, per vedere di cosa parla, dopo aver letto il tuo post.
Puoi scorrere tutto il blog di Moz e non ci troverai miei commenti perchè non sono interessata agli argomenti di cui tratta.
Ci tenevo a fare questa precisazione, visto quello che mi hai scritto.
Olivia Hessen ha detto…
@Mirtillo14
Io invece ci trovo tanto di male che una che commenta in un blog di gente dà delle put**ne, delle st****e e insulta in altri mille modi persone oneste poi viene qui e fa la finta tonta.
Tu hai problemi?
Tutti hanno problemi, che ti credi, mica sei l'unica in questo mondo.
Però la gente normale non si comporta come fai tu e gli amici tuoi.
E visto che dici di essere un'insegnante vergognati perché col tuo comportamento approvi la violenza e il bullismo.
Farfalla Legger@ ha detto…
Con Mariella ho avuto anche io una discussione perchè affermava che aveva letto di me in giro sul web (c'è sempre gente che sputtana altri) e quando l'ho affrontata per sapere cosa aveva letto, ha pensato bene di ritirarsi...
Con Claudia ti rimando qui: https://farfallaleggera11022019.blogspot.com/2019/02/23-pensiero-delle-ore-1055.html
Con Mirtillo non ho mai avuto un contatto diretto, ho letto il suo blog, ho visto che non mi interessava, l'ho lasciata perdere. La leggevo anche quando era su iobloggo ma non mi diceva granchè.
Con Moz sono sempre andata d'accordo, almeno fino ad oggi, lo leggo ma confesso che non lo commento spesso, anche perchè tratta di argomenti di un'altra generazione. Io ho quasi 66 anni e se non si parla di libri... gli altri argomenti sono fuori della mia portata.
Cmq concordo con Catone. Vai tranquillamente avanti per la tua strada. Il web è grande e persone a te congeniali ce ne sono tante. Io per esempio... Baciobacio cara con un abbraccio forte forte
Olivia Hessen ha detto…
@Farfalla Legger@
Ciao Anna, grazie per il tuo commento :-)
Allora, la storia è lunga e ora te la spiego.
Moz non lo conoscevo (grazie a Dio, un imbe***le così non lo voglio sulla mia strada manco morta), Claudia ci avevo scambiato forse una chiacchiera ma non mi era piaciuta (a dire il vero non ricordo nemmeno se fossi mai passata sul suo blog), con Mirtillo14 invece ci frequentavamo come blogger ma non c'era un'amicizia profonda.
Quando Moz e Claudia hanno attaccato una mia carissima amica, hanno pensato bene di estendere i loro attacchi anche a tutti coloro che frequentavano la mia amica sul blog e sui social.
Io ero una di quelle persone: questi due str**zi si sono permessi di scrivere falsità su di me, mi hanno attaccata e io non gliele ho mandate a dire.
Poi ci si è messa quella stupida di Mirtillo14 accusandomi anche lei di cose mai fatte.
Gente così dovrebbe sparire dalla blogsfera, anzi dovrebbe sparire dalla rete (e non solo), sono la me**a della società.
Stai tranquilla, per me sono belli che andati.
Baci!
Farfalla Legger@ ha detto…
Ciao cara, il link che ti ho messo, l'ho cancellato, non valeva la pena tenere un post per lei.
In pratica Claudia scriveva sul suo blog che le sarebbe successa una cosa per lei importante. Noi lettori dovevamo indovinare cosa. Io sono arrivata in “ritardo” a quando la cosa era già successa. Al mio commento mi ha risposto che ero rimasta indietro, in un modo non molto gentile, diciamo arrogante, forse sì è montata la testa per via che è andata in TV a raccontare la sua storia. Le ho risposto che per la prossima volta avrei cercato di andare avanti. E poi l’ho cancellata dalla lista degli amici.
Io non sto, come te, su internet ogni istante del giorno nè tanto meno pubblico e commento ogni giorno. Per me il virtuale è un passatempo, non un dovere quotidiano.

Non te la prendere più di tanto, come ho imparato a fare io. Il web è grande, e ci sono tante persone belle che, per fortuna, sono ancora la maggioranza. Abbraccio siempre
Olivia Hessen ha detto…
@Farfalla Legger@
Ah, tutto chiaro, ti riferisci a quando la stupida è andata in Rai dalla Balivo a raccontare la sua falsa storia che peraltro smentisce sia sul suo blog che in quello di Moz.
Sua la frase infatti dove, riferendosi a non so chi, dice "quelle cretine pensano sul serio che io sia stata in coma".
Sì, bella falsona Claudia, e scemi quelli che vanno dietro a lei, Moz e compagnia.
Chi si somiglia si piglia, come si suol dire.
Tranquilla, per me la storia è finita: questo post serve solo per mettere in guardia chiunque voglia conoscere questi due blogger falsi, molestatori e pericolosi.
E, come hai detto tu, di gente bella e intelligente per fortuna ce n'è tanta anche in internet!
Un grande abbraccio!!!!

Post popolari in questo blog

Segnalazione del romanzo giallo "Giallo solidago" di Simone Censi

La copertina anni 90